BUONISSIMO
Seguici

Festa del vino e dell’olio novello

Siete pronti a partecipare a un evento verde, bianco e rosso? Riponete pure il tricolore: i 150 anni stavolta non c’entrano, anche se non si può dire lo stesso per l’italianità.

Siamo infatti a una festa che celebra due indubbi protagonisti della nostra enogastronomia: l’olio extravergine d’oliva e i vini novelli Igt e Doc di Vignatello.

In due ricchi weekend si potranno gustare queste due specialità, che in novembre raggiungono l’apice della fragranza e della freschezza: l’olio novello del Frantoio Cioccolini dà il meglio di sé facendosi apprezzare per il colore verde con riflessi dorati e il gusto intenso e dolce; il primo vino si distingue per le note fruttate e il basso contenuto alcolico.

Il profumo di entrambi si mescola amabilmente con quello delle caldarroste, per un en plein di tipicità autunnali che si possono assaggiare lungo le vie del borgo medievale e nelle cantine di Vignanello.

Se il novello non vi ha offuscato la vista, potrete anche godervi le esibizioni degli sbandieratori, le rievocazioni storiche, eventi musicali e concorsi fotografici, senza dimenticare i percorsi dedicati agli antichi mestieri e le visite guidate alle bellezze artistiche del paese.

E non stupitevi se vi coglie un’irresistibile desiderio di dedicargli dei versi: il divino Vignanello affascinò anche il poeta tedesco Hans Barth.

Le ricette del giorno