BUONISSIMO
Seguici

Funghi, guida per riconoscere i diversi tipi

Sono buoni, hanno gusti diversi, possono essere abbinati a vari tipi di ingredienti e utilizzati in tantissime ricette. Sono i funghi, ovviamente

  • Prataioli

    Prataioli

    I prataioli, o Champignons (nome scientifico Agaricus Campestri), sono tra i funghi commestibili più comuni. Crescono nei prati concimati e nei giardini, in periodi di clima secco, sovente in grandi quantità. Si trovano già a partire da giugno e sono facilmente riconoscibili

  • Pioppini

    Pioppini

    Anche i pioppini o piopparelli (nome scientifico Agrocybe Aegerita) sono tra le varietà di funghi più comuni. Gustosi e profumati, crescono su tronchi di pioppi, olmi, sambuchi o salici con tempo mite e umido, dalla primavera all’autunno

  • Ovolo buono

    Ovolo buono

    A differenza del suo cugino velenoso (Amanita Phalloides), l'ovolo buono (Amanita Caesarea) è commestibile e molto saporito, tanto che si può consumare anche crudo. Prolifera nelle radure leggermente secche e ventose dei boschi ben soleggiati, sotto castagni, querce o pini

  • Porcini

    Porcini

    I porcini (Boletus Edulis) sono i funghi più apprezzati e celebrati. Crescono nelle brughiere e nei boschi di querce, castagni, faggi e conifere, dall’estate ad autunno inoltrato, e si possono anche essiccato. Sono eccezionali con le erbe aromatiche o la panna

  • Prugnoli

    Prugnoli

    Chiamati anche spinaroli (nome scientifico Calocybe Gambosa), crescono da aprile a maggio nei prati o ai margini del bosco. Si trovano soprattutto tra i cespugli di piante spinose e hanno un gusto davvero godibile e delicato

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963