BUONISSIMO
Seguici

10 cibi che mangiamo grazie a Cristoforo Colombo

Dalla scoperta dell'America alla scoperta della tavola: una selecta ragionata di alimenti che appartengono da secoli alla cultura gastronomica italiana che in realtà vengono da oltreoceano

  • La patata

    La patata

    Al forno, bollite, fritte o al cartoccio. Già coltivate nel periodo precolombiano 5 mila anni fa, le patate arrivarono in America solo alcuni decenni dopo la scoperta del 1492 e oggi sono tra gli alimenti più mangiati al mondo.

  • L'ananas

    L'ananas

    Per noi fa parte della categoria di frutta esotica. Per alcuni il suo nome indica il profumo che emana, per altri è traducibile come "occhio umano". Basta annusare la base per capire la maturità del frutto che può essere un ingrediente di piatti salati come il pollo all'ananas o di assaggi dolci, ad esempio una rivisitazione della bavarese.

  • Il peperone

    Il peperone

    Si distinguono in base a forma e colore, dal verde acceso al rosso intenso. I peperoncini in origine non vennero neanche impiegati per uso alimentare bensì lasciati essiccare e usati nelle opere pittoriche come faceva Leonardo Da Vinci.

  • Il peperoncino

    Il peperoncino

    Alla stessa famiglia di pomodori, patate e melanzane appartiene il peperoncino rosso inizialmente commercializzato come "la spezia dei poveri" e usato in sostituzione del pepe, quest'ultimo molto costoso da importare dall'Asia. Appartiene alla stessa famiglia del peperone e ne esistono a centinaia di piccanti, dolci o semplicemente ornamentali. Questa spezia è altresì essenziale in miscele come paprika, tabasco oppure curry.

  • Il mais

    Il mais

    Alla base della polenta e di altre farine per realizzare pane e dolci, il mais venne addomesticato in una valle del Messico e poi diffuso come coltura in gran parte delle Americhe. Secondo alcune credenze popolari veniva addirittura venerato per la sua origine divina, secondo il libro sacro dei Maya. Abbastanza comune in molti preparati industriali, il suo nome si legge nelle etichette di pasta, biscotti, crackers mentre dalla sua materia si possono ricavare pop corn, gallette e corn flakes.

Le ricette del giorno

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963